Rinnovamento per l’Italia al fianco dei Notai per la Tutela dei Cittadini il Governo Renzi rottama la Tutela

Lettera aperta ai Notai
Cari Notai, da tempo il Partito Rinnovamento per l’Italia Promotore del Centrodestra per l’Italia, sigla nata allo scopo di realizzare un Centrodestra unito in grado  governare il Paese, vi sta sostenendo, attraverso anche i nostri 100 punti del Programma nazionale “Carta delle Dignità” (già pubblicata mesi fa integralmente su AgenParl.it . Un punto in particolare,  esprime la necessità per l’apparato di Giustizia italiano di istituire “Commissioni di Giustizia CivileTerritoriali” presso gli Studi Notarili. E’ con l’essenziale ausilio dei Notai,  già presenti capillarmente sul territorio nazionale che i cittadini potranno attraverso la nostra politica ottenere un vero e concreto snellimento della Giustizia Civile.
Oggi il Governo Renzi indisturbato vuole ROTTAMARE LA TUTELA che i Notai hanno da sempre dato ai cittadini attraverso l’esercizio di una Professione tanto antica quanto unica. Rinnovamento per l’Italia aberra la Politica scellerata del Governo sostenendo i Notai e sopratutto i Cittadini che sono stati già da tempo privati delle Dignità ed oggi,  la politica Governativa li priva anche della Tutela, forse…… anche delle Proprietà.
Rinnovamento per l’Italia al fianco dei Notai affinchè insieme si possa rimettere ordine alle scellerate scelte del Governo Renzi. Un palese attacco alla Categoria ed un grave danno  per la Tutela dei Cittadini.
Contattateci al +39 3476602204 e-mail presidente@rinnovamentoperlitalia.tv
Ufficio stampa
web: www.rinnovamentoperlitalia.it www.rinnovamentoperlitalia.eu
wwwcentrodestraperlitalia.it www.centrodestraunito.it
 

Immigrazione clandestina, giusto bilanciare con il Privilegio di cittadinanza agli italiani

Nella foto la Presidente di Rinnovamento per l’Italia

Il Partito Rinnovamento per l’Italia RPI si è fatto Promotore del Centrodestra per l’Italia CDI Sigla varata allo scopo di realizzare un Centrodestra unito in grado di contrastare la politica scellerata della sinistra, Francesco Maurizio Mulino Segretario nazionale di RPI e Portavoce politico del CDI dice: credo di parlare a nome di tutti gli aderenti ad RPI e della Presidente Paola Graziella Vallelunga quando dico che è in forte aumento il malessere nel nostro Paese, gli  italiani sono sotto la soglia di povertà scarse le risorse per sopravvivere.  A loro non pensa nessuno siamo un Paese troppo spinto ad aiutare chi arriva dall’esterno ma in “casa nostra troppe lacune”, l’assistenza sociale per gli italiani non funziona è scarsa, le risorse per lo più deviate al sostentamento degli extracomunitari. Stiamo diventando un Paese dove il valore di essere italiano sta scomparendo, Grillo dice  “Gli extracomunitari siamo noi” e si chiede  ironicamente a quando i barconi in partenza dall’Italia per le coste dell’Africa o del Medio Oriente? prosegue poi dicendo “In Italia non esiste, come negli altri Paesi della UE, un reddito di cittadinanza”. Grillo sbaglia 1) gli Extracomunitari non siamo noi, noi siamo ITALIANI e continueremo a batterci per affermarne il valore sia in “casa nostra” che fuori!!! E’ utopia pensare che lo Stato possa pagare un reddito di cittadinanza, lo Stato deve impegnarsi a garantire un reddito sociale dignitoso a tutti i cittadini Italiani che lo necessitano, l’aiuto a chi proviene dall’esterno si può continuare a dare ma solo in forma ridotta, limitatamente ad un fondo economico mirato e su base annuale,  la cui percentuale non deve essere superiore al 30% dei fondi destinati al sostegno degli italiani, finito il fondo del 30% dedicato agli extracomunitari…. basta, li deve fermarsi l’Italia! prima si tutelano gli Italiani poi si può pensare gli stranieri, non viceversa. Il Paese deve fare la sua parte per gli aiuti agli ai Profughi ma non accollarsi tutto e tutti, Profughie clandestini. Sarebbe ora che gli altri Paesi comunitari economicamente più forti intervengano e facciano la loro parte! Fa presto Grillo a dire cosa non va, ma proteste a parte, noi vogliamo istituire il Privilegio di cittadinanza per gli italiani nei rapporti tra P.A. e cittadino allo scopo di bilanciare l’ormai strapotere degli immigrati derivante sia dal numero degli ingressi sia dall’atteggiamento della P.A. verso questi. Invece qual’è laricetta degli altri Partiti o Movimenti politici?per il PD sicuramente è quella di accoglierli dargli vitto, alloggio, cure mediche e denaro in maniera che si sviluppi e proliferi il razzismo e la intolleranza tra cittadini italiani ed ospiti desiderati o indesiderati che siano.
Centrodestra per l’Italia
Ufficio stampa

Rinnovamento per l’Italia Programma politico nazionale Carta delle Dignità

IL PARTITO POLITICO RINNOVAMENTO PER L’ITALIA 

RENDE PUBBLICA LA SINTESI DEL PROGRAMMA POLITICO IN FAVORE DELLA DIGNITA’ NAZIONALE DENOMINATO: CARTA DELLE DIGNITA’

PUNTI PROGRAMMATICI:

DIGNITÀ – ITALIA

1. AFFERMARE LO STATUS POLITICO DELL’ITALIA DI REPUBBLICA LIBERA ED INDIPENDENTE.

2. FERMARE L’INGERENZA DELL’EUROPA NELLA LEGISLAZIONE NAZIONALE.

3. USCITA DELL’ITALIA DALL’EUROPA .

4. INTENSIFICAZIONE DI RAPPORTI BILATERALI TRA ITALIA ED ALTRI STATI.

5. REINTRODUZIONE DELLA LIRA.

6. INTRODUZIONE DEL PRIVILEGIO DI CITTADINANZA PER GLI ITALIANI.

7. RIEQUILIBRIO DEI POTERI TRA PARLAMENTO E GIUSTIZIA.

8. MODIFICA LEGGE IMMIGRAZIONE, NUOVO PIANO NAZIONALE DI BLOCCO DEGLI INGRESSI IRREGOLARI.

9. RIORDINO DEL SISTEMA DI ACCOGLIENZA PROFUGHI ATTRAVERSO IL PIANO “DO  UT  DES”.

10. REINTRODUZIONE DEL REATO DI CLANDESTINITÀ.

11. MODIFICA LEGGE ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI, MAGGIORE TRASPARENZA.

12. PATTO DI STABILITÀ: ESONERO DAL PAGAMENTO PER I COMUNI SOTTO I 3000 ABITANTI.


DIGNITÀ – FAMIGLIA


13. POTENZIAMENTO ED INVESTIMENTI PER LA PROMOZIONE DEL VALORE ED A FAVORE DELLA  FAMIGLIA.

14. INTRODUZIONE DEI “PUNTI D’EROGAZIONE DI SERVIZI PER L’INFANZIA”IN FAVORE DELLE MAMME LAVORATRICI.

15. SOSTEGNO ALLE ASSOCIAZIONI CHE CONTRIBUISCONO ALLA PROMOZIONE E VALORIZZAZIONE DELLA FAMIGLIA.

16. SAVE FAMILY- ISTITUZIONE DI UN FONDO DEDICATO ALLE MISURE  PER LA FAMIGLIA.

17. INTRODUZIONE DEL MODELLO RMF (REDDITO MINIMO FAMIGLIARE). INTRODUZIONE DI NUOVA NORMATIVA CHE REGOLI IL VALORE RMF, SOGLIA MINIMA ECONOMICA  ESSENZIALE ED INTRODUZIONE DELL’OBBLIGO  DI ACCETTAZIONE DELL’RMF PER TUTTE LE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI.

DIGNITÀ – NAZIONALE

18. POTENZIAMENTO ED INVESTIMENTI PER LA PROMOZIONE DEL SENSO DI APPARTENENZA  ALLA  NAZIONE.

DIGNITÀ – SANITÀ

19. RIUNIFICAZIONE  DEL  SISTEMA  SANITARIO NAZIONALE.

20. RIADEGUAMENTO DEI TICKET IN FAVORE DELLE FASCE DEBOLI.

21. AZIENDE  OSPEDALIERE: RISTRUTTURAZIONE  DEL  SISTEMA  E  DELLE CONVENZIONI CON SSN.

DIGNITÀ – TASSE

22. UNIFICAZIONE DELLA TASSAZIONE ESSENZIALE CON L’INTRODUZIONE DELLA UGT  UNIFIED  GOVERNMENT  TAX ( TASSA  GOVERNATIVA  UNIFICATA ).

23. RIDUZIONE  DELLA  TASSAZIONE.

24. RISPETTO DEL SISTEMA DI CONTRIBUZIONE  SECONDO I FONDAMENTI DELLA COSTITUZIONE.

25. MODIFICA DEL SISTEMA  DI TASSAZIONE  PER  L’IMPORTAZIONE DELLE  MERCI.

DIGNITÀ – GIUSTIZIA

26. INTRODUZIONE DELLA GIUSTIZIA POPOLARE.

27. RIQUALIFICAZIONE DEGLI ORGANISMI DI MEDIAZIONE E SVILUPPO DELLA LIBERA PROFESSIONE,

28. ISTITUZIONE DELLE COMMISSIONI DI GIUSTIZIA CIVILE SEMPLIFICATA PRESSO GLI STUDI NOTARILI.

29. INTERCETTAZIONI: PER I PARLAMENTARI ED I GIUDICI INSERIMENTO DEL NULLA OSTA A PROCEDERE DALLA CORTE COSTITUZIONALE – PER I CITTADINI INSERIMENTO DEL NULLA OSTA DI APPOSITA COMMISSIONE COMPETENTE.

30. MAGGIORAZIONE  DELLA  PENA  PER  VIOLAZIONE  DELLA  PRIVACY.

31. ESTENSIONE DELL’AUTENTICA DI FIRMA AGLI AVVOCATI.

32. RIQUALIFICAZIONE DELLA FUNZIONI DEL MEDIATORE DI GIUSTIZIA E DEL DIFENSORE CITTADINO (EX DIFENSORE CIVICO)

DIGNITÀ – CASA

33. PRIMA CASA: INTRODUZIONE DELLA SCELTA PER LA TUTELA DEL “BENE ESSENZIALE  GARANTITO”, IMPIGNORABILITÀ, DETASSAZIONE.

34. INTRODUZIONE DELLA CAER.

35. SNELLIMENTO DEL SISTEMA DI ASSEGNAZIONE E DELLE VENDITE  ALLOGGI  DI  EDILIZIA RESIDENZIALE.

36. NUOVE POLITICHE A FAVORE DEI CITTADINI PER L’EDILIZIA PRIVATA.

DIGNITÀ – ISTRUZIONE – TUTELA GIOVANI E RICERCA

37. SEMPLIFICAZIONE DEL SISTEMA SCOLASTICO NAZIONALE.

38. INTRODUZIONE DELLA CERTIFICAZIONE DI GARANZIA.

39. ELIMINAZIONE DELLE BARRIERE TRA SCUOLA E LAVORO.

40. AMPLIAMENTO COMPETENZE  DEGLI  INSEGNANTI.

41. NUOVE  ASSUNZIONI.

42. RIVALUTAZIONE  DEL  SISTEMA  DELLE  SUPPLENZE.

43. INVESTIMENTI IN FAVORE DELL’ATTIVITA’ DI RICERCA.

DIGNITÀ – LAVORO – IMPRESA

44. INTRODUZIONE DEL SUB-APPALTO D’IMPRESA REGOLAMENTATO.

45. INTERVENTI  MIRATI  IN  FAVORE  DELL’IMPRENDITORIA E DELLE  PARTITA IVA.

46. ELIMINAZIONE DELLE BARRIERE NEI CONCORSI PUBBLICI.

47. PIANO PER LA RIDUZIONE DELLA DISOCCUPAZIONE E MODIFICHE ALLE VIGENTI NORMATIVE IN MATERIA DI PRECARIATO E DI LAVORO DIPENDENTE.

48. TURISMO E COMMERCIO: PIANO UNICO DI PROMOZIONE E DI SVILUPPO DEL TERRITORIO E DELLE PRODUZIONI NAZIONALI.

49. INCENTIVI PER LA PRODUZIONE ITALIANA DI PRODOTTI BIOLOGICI.

50. PIANO DI TUTELA NAZIONALE PER I SETTORI ALIMENTARE, ABBIGLIAMENTO E ALTRI PRODOTTI MADE IN ITALY.

51. TRASPORTI: AGEVOLAZIONI IN FAVORE DELLE IMPRESE.

52. AGRICOLTURA: INVESTIMENTI IN FAVORE DEI LAVORATORI E DELLE IMPRESE.

53. PESCA: INVESTIMENTI IN FAVORE DEI LAVORATORI E DELLE IMPRESE.

54. INVESTIMENTI ED INCENTIVI PER LO SVILUPPO DI INNOVAZIONI TECNOLOGICHE.

DIGNITÀ – PENSIONI

55. ACCORPAMENTO  INPS  E  INAIL  RIQUALIFICAZIONE  DEL  SISTEMA.

56. RIDUZIONE  DELL’ ETÀ  PENSIONABILE.

57. AUMENTO  DELLE  PENSIONI MINIME E SOCIALI.

DIGNITÀ – SOCIALE

58. POLITICHE SOCIALI: FONDI A SOSTEGNO DELLE FASCE DEBOLI IN DIFFICOLTA’.

59. MODIFICHE AL SISTEMA DELL’ASSISTENZA SOCIALE E ISTITUZIONE DI SPECIALI SPORTELLI LAVORO.

60. ADEGUAMENTO DEL FONDO NAZIONALE PER LE POLITICHE SOCIALI (FNPS).

DIGNITÀ – AMBIENTE, TERRITORIO, MARE, ANIMALI

61. MODIFICA  DEL  MINISTERO  DELL’ AMBIENTE  DELLA TUTELA  DEL  TERRITORIO  E  DEL  MARE, IN  MINISTERO  DELL’ AMBIENTE  DELLA  TUTELA DEL  TERRITORIO  DEL  MARE  E  DELLA  SPECIE  ANIMALE.

62. INVESTIMENTI PER LA TUTELA DELL’AMBIENTE PER LA PROMOZIONE DEL TERRITORIO, DEL MARE E PER LA TUTELA  DELLA  SPECIE  ANIMALE.

DIGNITÀ – BENI CULTURALI – TRADIZIONI NAZIONALI

63. BENI CULTURALI: INTERVENTI PER LA PROMOZIONE, VALORIZZAZIONE E PROTEZIONE DEI BENI D’INTERESSE  NAZIONALE.

64. INTERVENTI PER LA PROMOZIONE, VALORIZZAZIONE E PROTEZIONE DELLE TRADIZIONI POPOLARI ITALIANE.

DIGNITÀ – ARTISTI

65. INVESTIMENTI PER L’AMPLIAMENTO DEI SERVIZI DI  TUTELA  E DI VALORIZZAZIONE DEGLI ARTISTI E DELLE GIOVANI MENTI CREATIVE .

DIGNITÀ – SICUREZZA

66. INVESTIMENTI IN FAVORE DEL SISTEMA NAZIONALE DI DIFESA E SICUREZZA.

67. RIORDINO DELLE COMPETENZE DELLE FORZE DELL’ORDINE PUBBLICO E PRIVATO.

68. DESTINAZIONE DI UN FONDO IN FAVORE DEI COMUNI PER LO SVILUPPO DI ATTIVITA’ DI SICUREZZA INTEGRATE.

69. MODIFICA DEL CODICE STRADALE

70. MODIFICA ALL’ATTUALE NORMATIVA E AL SISTEMA GESTIONALE DELLE CARCERI.

71. AMPLIAMENTO  DELLE  STRUTTURE DI DETENZIONE.

DIGNITÀ – HANDICAP

72. INVESTIMENTI E MIGLIORIE IN FAVORE DEI PORTATORI DI HANDICAP.

73. SNELLIMENTO BUROCRATICO.

DIGNITÀ – ASSOCIAZIONISMO – VOLONTARIATO

74. INVESTIMENTI PER LA PROMOZIONE E LO SVILUPPO.

75. RIORDINO DEL SISTEMA DI ASSEGNAZIONE FONDI.

76. POTENZIAMENTO DELLE POLITICHE PER IL L’ASSOCIAZIONISMO ED IL VOLONTARIATO.
DIGNITÀ – EDITORIA – RADIO – TELEVISIONI

77. INVESTIMENTI E PROMOZIONE PER LA PICCOLA MEDIA IMPRESA DELL’EDITORIA – RADIOFONIA – TELEVISIONI MIRATE A GARANTIRE LA LIBERTA’ D’INFORMAZIONE.

PROGRAMMA POLITICO NAZIONALE DEL PARTITO RINNOVAMENTO PER L’ITALIA – RPI E STATO SOTTOSCRITTO DAL SEGRETARIO POLITICO NAZIONALE FRANCESCO MAURIZIO MULINO E DALLA PRESIDENTE PAOLA GRAZIELLA VALLELUNGA

e-mail: presidente@rinnovamentoperlitalia.tv    segretarionazionale@rinnovamentoperlitalia.tv

Internet: www.centrodestraunito.it    www.centrodestraperlitalia.it     www.rinnovamentoperlitalia.it

Comune di Termini Imerese Ponte Contrada Piani Marini detta “Lignari” allagato!

Contrada Piani Marini detta “Lignari”, Comune di Termini Imerese – Ponte pericolante e     discarica abusiva pericolosa per l’ambiente – Nuova richiesta d’intervento.


  Rinnovamento per l Italia  aveva precedentemente  segnalato  alla Prefettura di Palermo ed al Sindaco di Termini Imerese  lo stato di precarietà di un ponte sito nel Comune di Termini Imerese in contrada Piani Marini, detta anche “Lignari”, nei pressi del più noto ponte “Sicilia”,
Grazie anche al nostro coordinatore cittadino Moncada Salvatore avevamo cercato di seguire la situazione  e segnalato  alle  Istituzioni che nessuna utile iniziativa di bonifica della discarica abusiva era mai stata intrapresa!, Nonostante anche  le richieste formulate dalla Prefettura  di Palermo al  Sindaco di Termini Imerese di “volere assumere ogni utile iniziativa a salvaguardia della pubblica e privata incolumità”. la situazione era rimasta precaria

La pioggia ha colmato gli argini dell’area che racchiude all’interno di tutto incluso amianto, Frigoriferi etc… e oggi, straripando l’acqua  come già successo in passato il Ponte si è reso impraticabile rendendo i residenti prigionieri in casa, per fortuna dice la presidente di rinnovamento per l Italia  Graziella Paola Vallelunga  nessuno aveva urgenza di recarsi in ospedale cosa che se fosse accaduta sarebbe stata una tragedia. Un Sindaco continua la Presidente  ha il dovere di occuparsi della salvaguardia di tutti i cittadini nessuno è escluso..
Oggi  il Segretario Generale  contattato nuovamente la Prefettura di Palermo che si è attivata immediatamente e dopo diverse telefonate è finalmente  arrivato alla promessa che il Geometra Neglia a breve  avrebbe provveduto alla realizzazione di  una via percorribile alternativa al Ponte. Persiste comunque il problema del Ponte che si allaga  ..
La discarica abusiva soggetta alla continua azione di erosione degli agenti atmosferici  contribuisce ad aumentarne la pericolosità ed il rischio crescente  anche per altri cittadini e quindi non solo per i residenti  di contrada Lignari  visto che  sostanze inquinanti, in particolare cancerogene, si disperdono nell’ambiente circostante via aria e via acqua (si consideri che la discarica occupa il letto di un fiume e si rammenta essere abitato da diverse famiglie e che è attiguo al centro urbano, più densamente popolato)
Si richiede, pertanto, ancora un volta, che si intervenga con estrema urgenza e risolutezza, a creare una seconda via di “fuga” , almeno non si rischia di fare la fine dei topi, ma ciò non sarà sufficiente occorrerà  provvedere alla bonifica della discarica abusiva, e trovare soluzioni adeguate.  Una situazione di pericolo che va ormai avanti da molti anni, oggi la promessa che sarà fatto un percorso alternativo affinché tutti i residenti  possiamo scappare in caso di emergenza o uscire e rientrare a casa evitando il pericolo del ponte sommersi è già una piccola buona notizia  Inoltre il Geometra Neglia  che è  anche direttore dei lavori in corso a Santa Marina  assicura………… che nonostante il problema si ripeta da anni non bisogna preoccuparsi  perche il problema si risolverà…………
Speriamo che non accada come spesso capita che passata la tempesta si dimenticano  immediatamente e tutto  resta senza soluzione.  Ora si spera che le promesse diventino fatti concreti. Non oso immaginare cosa sarebbe accaduto se qualcuno di loro si fosse sentito male chi li avrebbe  potuto aiutare? i pompieri? e con quali tempi? O il Sindaco si decide a soluzionare con la via alternativa la brutta situazione in cui versano questi cittadini o assegni un appartamento in situazioni meno a rischio……la loro vita è sua responsabilità non dimentichiamocene.
Ufficio stampa rinnovamento per l’italia – Centrodestra unito

Tagli Forti: come vestirsi

Essere fashion, vestire eleganti non è solo una prerogativa delle taglie più piccole: anche le donne curvy, formose con taglie forti vogliono vestire con stile senza scendere a compromessi!


La scelta di un capo di abbigliamento per una determinata occasione diventa un motivo di felice valutazione, senza timori o vincoli, per sentirsi bene ed esprimere la propria femminilità.

Dai capi a vita alta, a quelli dalle forme scivolate per le occasioni eleganti, fino alle gonne a tubino ed allo skinny jeans per i momenti casual: le donne extralarge, in nome di un’autentica femminilità, ritrovano il loro orgoglio e riconquistano la scena, ben sapendo che gli uomini hanno occhi anche per loro. Nelle scelte di abbigliamento non ci sono particolari preclusioni di sorta, anzi sono sempre più richiesti dalle donne curvy quegli abiti molto femminili in grado, ad esempio, di valorizzare il decolletè e il punto vita.


Non sfuggono le scarpe a questo processo di riconquista, anzi esse puntano anche ai modelli più arditi, coscienti delle loro potenzialità e del loro fascino. Ecco che quindi i tacchi diventano protagonisti perché capaci di dare slancio come nessuno, ed utili alla causa si dimostrano anche gli stivali, i tronchetti ed i sandali alti in estate.
E’ lontano quel periodo in cui le donne formose “erano obbligate” ad indossare abiti larghi e senza forma che sortivano l’unico effetto di accentuare le forme oltremisura. Al bando quindi camicioni e tuniche in luogo di gonne trendy e giacche capaci di valorizzare la silhouette.


Commercialmente è ancora più lontano il periodo in cui il segmento dell’abbigliamento extralarge era considerato solo una nicchia di mercato e guardato con diffidenza da chi si dedicava alla moda trendy.
Oggi sono tanti i brand che vanno ben oltre la 46, coscienti del business, ma noi vi invitiamo a privilegiare nelle vostre scelte le aziende specializzate solo in taglie extra, se non altro per la varietà della produzione, l’esperienza ed il livello qualitativo.

Roma, la LUPA ha perso la testa mozzata da psicopatici olandesi, Marino dimettiti

Roma la LUPA ha perso la testa mozzata da psicopatici olandesi. Marino dimettiti.
A poche ore dalla partita Roma-Feyenoord, i tifosi olandesi forse convinti che in Italia a Roma tutto è permesso ed i fatti purtroppo gli danno ragione, iniziano con lanci di bottiglie contro gli agenti di polizia, devastazioni, risse e cariche, 
Le misure di precauzione prese sono state scarse tanto che hanno fatto milioni di euro di danni poi qualcuno ha chiesto all’olanda di pagarli….la risposta sembra sia stata negativa. Marino o chi per lui ha fatto entrare in vigore il divieto di vendita e somministrazione di bevande alcoliche in alcuni municipi di Roma.
Purtroppo non è finita qui, perchè fermati dalla polizia questi psicopatici hanno  apparsa pubblicato una foto in cui compare uno psicopatico olandese con accanto la testa della lupa mozzata e sullo sfondo il Colosseo. Roma-Feyenoord, all’insegna di adesivi della lupa con la testa mozzata a poche ore dalla partita. Tempestivo l’intervento del Sindaco Marino e dell’esperto del comune in materia di prevenzione e Sicurezza i quali hanno subito elaborato un piano per contrastare gli psicopatici olandesi, o per meglio dire, questo è quello che avrebbe dovuto accadere…. invece la sicurezza e la prevenzione a Roma Capitale si sono dimostrate inadeguate con scarsissime misure di tutela.

 La foto della Lupa con la testa mozzata che girava sul Web testimonia l’alta tensione  tra le due squadre i psicopatici hanno coperto il centro di Roma con questi adesivi, urinato dove gli andava di farlo, danneggiato ciò che gli andava di danneggiare schernito Roma ed i Romani il tutto a viso scoperto per la gioia forse di Marino e del PD che sono socialmente aperti, infatti hanno sgridato i ragazzi olandesi come fossero bimbi senza grandi azioni contro quei psicopatici che con la scusa del calcio e della tifoseria spaccano e fanno danni ovunque, talvolta purtroppo uccidono. Marino fai un favore a Roma Capitale dimettiti subito e manda in pensione chi si è occupato della sicurezza. 

Partito politico 

Rinnovamento per l’Italia

Ufficio stampa